Il Castello

Vieni a vivere una favola

L’incanto della storia incontra la magia del paesaggio.

La magia e lo splendore di oltre mille anni di storia vi danno il benvenuto nella straordinaria cornice di Castello Chiola: una residenza di prestigio ubicata in uno dei borghi più belli e suggestivi d'Abruzzo, Loreto Aprutino, un maniero medioevale ristrutturato che si erge fiero e imponente sulla cima del colle e che conserva opere d'arte di maestri abruzzesi in ambienti unici e sontuosi.

Al suo interno, suites e camere preziose, saloni per ricevimenti e banchetti, una corte che rappresenta l'anima del Castello, scenario ideale per incontri, installazioni artistiche, presentazioni e feste esclusive, e L’Antico Torchio, il ristorante à la Carte, che propone deliziosi piatti gourmet. La piscina esterna, si affaccia su una scenografia naturale che lascia senza respiro. Soggiornare presso il Castello Chiola significa vivere un'esperienza multisensoriale, appagare lo sguardo grazie alle bellezze naturali e artistiche che sono patrimonio dell'area in cui sorge.

Storia

L’antico castello, da torre di guardia dei Longobardi e avamposto dell’Impero di Federico II, diventa dimora di nobili famiglie già dal secolo XIII, e resterà tale passando per i D’Aquino, i Gamba, i Casamarte, i D’Avalos e, dal 1870 fino ai nostri giorni, alla famiglia Chiola.

Restauro

Sontuosamente restaurato con la iniziativa della Intendenza delle Belle Arti e la Comunità Europea, nella metà degli anni 90, si propone oggi come struttura alberghiera e congressuale di altissimo livello conservando intatti il suo fascino, il suo mistero e le sue caratteristiche architettoniche.

Curiosità

Una leggenda vuole che a Loreto Aprutino si sia fermata la famiglia di San Tommaso d’Aquino di ritorno dalle crociate e che, proprio soggiornando nel Castello, il piccolo Tommaso abbia compiuto il “miracolo delle rose”. Da quanto si narra, Tommaso era solito riempire il suo grembiule con il pane preso dalla mensa di casa, di nascosto di tutti, per portarlo ai poveri bisognosi. Il domestico accortosi di ciò andò a riferire tutto al padre. Quest’ultimo si mise allora a seguirlo e un giorno lo fermò, gli chiese dove stesse andando e cosa portasse nel grembiule e lui con molta naturalezza rispose che portava rose e fiori e per dimostrare che stava dicendo la verità, allargò il grembiule e caddero a terra effettivamente rose e fiori.

Le aree del Castello

Le diverse aree del castello includono: IL SALONE DELLE FESTE una sala banchetti da 200 persone, LA CORTE che ospita il Wine Bar ideale per Aperitivi e feste ed eventi; IL RISTORANTE “L’ANTICO TORCHIO ” Aperto a Pranzo e a Cena. LA SALA CHIOLA, antico teatro della Dimora vi accoglierà per la Colazione. Attigua alla Reception a vostra disposizione anche la SALA BILIARDO. IN ESTERNO invece oltre alla PISCINA ci sono 2 terrazze LA MAJELLA a pian terreno a disposizione per cerimonie ed eventi e LA TERRAZZA GRAN SASSO al 2° piano con panorama sul Gran Sasso e sulla Bella Addormentata.